Il laboratorio di scrittura creativa- meditativa in gruppo – Come è nato e con quali intenti

 

 

 

 

Il laboratorio di scrittura di scrittura creativa-meditativa nasce dall’intento di utilizzare la scrittura in forma immediata per conoscersi meglio e per farsi riconoscere nel gruppo . Il progetto di questo laboratorio è nato dal mio intento di mettere insieme la mia passione di lettrice di poesia e dei classici e la mia esperienza di meditante.    Ho dedicato alla letteratura tanti anni prima come studente poi come insegnante nei licei . Più recentemente, negli ultimi vent’anni  ho scoperto il valore  della pratica meditativa .  Mi riferisco soprattutto all’atteggiamento di accoglienza, di accettazione di quanto accade dentro e fuori di me . Osservare in modo rilassato, far spazio nel cuore :  ecco la lezione che  porto nel mio lavoro. Il cuore mi ha permesso di  abbracciare tutta  l’esperienza della mia vita e di integrare le varie parti della mia esperienza

Così è nato il laboratorio di scrittura in gruppo che porto avanti da  nove anni. Già con gli studenti a scuola mi piaceva sperimentare un modo di leggere testi, per lo più poetici,  che si rivolgesse all’umanità di ciascun studente  , come una voce che aiuta a portare presenza nella propria  vita . Durante questo lavoro la richiesta era poi quella di utilizzare una forma di scrittura esplorativa del proprio sentire, delle sensazioni, emozioni, immagini, ricordi  risvegliati dal testo letto .

Oggi nel mio laboratorio lo scopo è simile: non si lavora per diventare scrittori, ma -come ho detto sopra- per conoscersi e per farsi conoscere, in un clima di sostegno e di grande accettazione. Quando si crea questo clima, le persone iniziano a fidarsi ed a  lasciarsi andare, possono mollare le maschere abituali e ritrovare la propria autenticità e la propria bellezza. Il lavoro dura tutto l’anno  con un incontro al mese.

Il mio compito iniziale è quello di dare una direzione al lavoro, individuando il tema da proporre come filo conduttore. Da alcuni anni Andrea Bergese, filosofo , insegnante e grande lettore, mi aiuta nella scelta.

Una volta definito il tema seleziono i testi adatti per affrontarlo ed  approfondirlo. Quindi ad ogni incontro inizio con la lettura di un testo , spesso un testo poetico.

Dopo la lettura  iniziamo ad  esplorare  che cosa questo testo  smuova in ognuno. Quando tutti si sono espressi e ed il testo è stato” masticato”, si passa alla scrittura.  Si scrive velocemente, quasi senza pensare , e soprattutto senza preoccupazioni formali.  E spesso emergono espressioni che sorprendono l’autore stesso per la loro immediatezza ed efficacia. Quando tutti hanno finito si comincia a leggere e ognuno  presenta al gruppo il proprio scritto:  questo è un passaggio importante. Se abbiamo lavorato bene e si è costruito il giusto  clima di fiducia, chi legge trova il coraggio dell’autenticità  e chi esprime il  proprio feedback è in grado di rimandare  all’altro quanto di suo viene evocato dall’ascolto, abbandonando giudizi e consigli. In questo modo la magia del cuore può  manifestarsi e  offrire i doni dell’amore, della compassione,  della connessione. E’ facile infatti   scoprire nell’altro qualcosa che ci rispecchia.

Nell’intervallo tra un incontro e l’altro ciascun membro del gruppo mi manda via mail i suo scritti,  che raccolgo per mettere insieme l’ e-book del gruppo. La costruzione dell’ebook suggella il lavoro del gruppo e gli dà valore: fino al quel momento ciascuno possiede soltanto il suo quaderno. Ritrovare i testi  tutti insieme permette di riconoscere la coralità del lavoro e potenzia il senso della connessione.

Concludo con queste parole di Anna, una persona del gruppo.

“Se devo descrivere il clima del nostro laboratorio posso dire che non mi sono mai sentita giudicata e non c’ è mai stato né da parte mia né da parte degli altri una competizione fonte di ansia. L’atmosfera è sempre stato improntata ad un atteggiamento di accoglienza e di accettazione che mi ha permesso di scrivere senza tensioni. Il bello era che sorprendevo me stessa con l’autenticità delle mie pagine e ancora più bello era sentirmi confortata  dalla comprensione delle altre persone e dalle conferme che mi sono spesso arrivate.“

Apr 13, 2018 | Posted by in Appuntamenti e News | Commenti disabilitati su Il laboratorio di scrittura creativa- meditativa in gruppo – Come è nato e con quali intenti
Underover agenzia di comunicazione a 360°